DIPENDENZA AFFETTIVA.

AMORE E OSSESSIONE.

L’ossessione nell'ambito affettivo.
 
Non è facile accettare  la fine di una storia. Anche se è una storia arrivata al capolinea, consumata. Oppure un affetto insano, fatto di umiliazioni a volte di violenze. Quel sentimento può diventare una condizione dalla quale sembra impossibile uscirne. E a volte è come un dolore da cui è difficile liberarsene
La dipendenza affettiva. 
 
La dipendenza affettiva nelle relazioni può determinare un disturbo che si manifesta con pensieri ossessivi rivolti alla persona amata, la relazione con il partner viene vissuta con profonda ansia e continua preoccupazione di perderlo. E' proprio a causa di questa paura che si giustifica sempre il partner anche di fronte ad atti svalutativi, violenti o evidenti tradimenti. 
 La dipendenza affettiva si manifesta anche come difficoltà a non riuscire a superare la fine di un amore, dimenticarlo sembra impossibile. Si pensa che non ci sarà più nessuno come l'amore perduto
 

Si deve prendere consapevolezza che la vita è fatta di tante realtà importanti. Non si può vivere convogliando  la propria vita solo nell'ambito della relazione con una persona. La vita è costituita da tutto ciò che ruota attorno alla persona, la famiglia, gli amici, il lavoro. Ogni ambito è in grado di deteminare soddisfazione, naturalmente in modo diverso crea piacere.
 
È necessario ricostruire la propria identità, recuperare il proprio senso di sicurezza e di autostima, recuperare la giusta considerazione di sè.
Se ci si sente più sicuri allora l’ansia può essere vissuta sopportata.
È necessario superare la paura della solitudine, di essere sbagliata/o, purtroppo sembra sia proprio questa paura a bloccare e paralizzare la persona, o il senso di colpa, di decidere per un cambiamento. 
 
 
La persona che rimane intrappolata nella dipendenza affettiva è tenuta bloccata dalla paura, come la paura della solitudine, dell’abbandono, o di sbagliare, è per questo motivo che tende a giustificare i comportamenti anche violenti del partner, arrivando addirittura ad attribuirsi le colpe, cioè a pensare di esserlo meritato. 

Un modo efficace per affrontare il problema della dipendenza affettiva è elaborare il tipo di relazione vissuta e cercare il senso che determina questo tipo di legame, il  significato, per superare questa sensazione di dipendenza. I pecorsi sono individuali, o se è il caso, percorsi di gruppo, un gruppo di discussione rivolto a donne o uomini   con problematiche di dipendenza affettiva molto simili, perché il gruppo diventa un sostegno, ed un luogo sicuro per esprimere se stesse recuperando le risorse personali.
Poi è importante spiegare che non si vive dipendendo, questo diventa possibile lavorando sulla autostima, la sicurezza personale per riscoprire il proprio valore, che di solito viene annientato, annullato dal partner, che fa sentire inutile e sbagliati in ogni situazione.


Se stai vivendo anche tu questo problema e ne vuoi uscire, puoi iscriverti ai percorsi di gruppo, oppure seguire un percorso individuale.
Se vuoi capire come puoi essere aiutata o aiutato PRENOTA UNA CONSULENZA dal Dott. Montemurro insieme si cercherà di capire la soluzione migliore per te.