FACILONERIA ED INCOMPETENZA PER I PROBLEMI PSICHICI.

Fate attenzione a coloro che vi propongono di risolvere problemi psicologici, sintomi (come i disturbi psicosomatici) magicamente, in poche sedute, o con strategie. In Psicologia eliminare il sintomo, senza effetti collaterali  chimici, sarebbe la cosa più semplice, ci serviremmo dell'ipnosi, della suggestione. Per esperianza però sappiamo che se eliminiamo il sintomo, senza preoccuparci delle cause che lo determinano, la psiche creerà un sintomo più complicato e pesante.

Quando sento che medici o colleghi , o personaggi che vantano competenze improvvisate, propongono soluzioni magiche, come agopuntura, yoga, farmaci, terapie fantastiche come: arte terapia, teatro terapia,( Gasman, (attore, ha sofferto di depressione)) Gino Paoli,(musicista, si sparò, e il proiettile non è stato possibile rimuoverlo) Van Gogh pittore, (si tagliò un orecchio,grave psicopatologia cc.) musico terapia, claun terapia, resto basito. Da ultimo ho sentito una pubblicità di un ente che si dice senza scopo di lucro (?) che pubblicizza " parlare fa bene" (io dico che le parole possono uccidere, o fare vivere) parlare è importante, se si parla con persone che sanno di che sofferenza si tratta, professionisti che sanno usare i mezzi gli strumenti e i significati giusti per quel problema, per aiutare la persona a trovare le risposte alle sofferenze. Parlare non basta, non serve chiacchierare. Sento un mucchio di altre fandonie e considero" dicono tutto ciò perchè ne sono convinti o vogliono fare i furbi con la gente?". Non è il mezzo, (la parola, il farmaco, il disegno, gli animali ecc.) , TERAPEUTICO. E' per la parola, il gesto, per cui principalmente si soffre, è il significato che diamo alla nostra esperienza che ferisce, fa soffrire e ci fa reagire con l'ansia, la depressione, con il sintomo psicosomatico. Lansia la depressione sono la conseguenza naturale della sofferenza psichica. Possibile che non si rendono conto che se fumo è la mia strategia per scaricare la tensione, l'insicurezza del momento, se elimino questo modo e non cambio significato e etteggiamento verso il vivere. Probabilmente se elimino il fumo le probabilità di usare un'altra strategia, il bere, il litigio,  ecc. si sostituiranno al fumo e tale probabilità sarà alta. Se avviene una separazione o la perdita il distacco da una persona cara, se si reagisce vivendo una depressione, è difficile capire che è un problema  psicologico, di significato e non un problema chimico o di mezzi o strumenti?

Dott. Renato Montemurro