LA RESPIRAZIONE

L’importanza della respirazione

 

La respirazione è il più grande atto vitale. Possiamo vivere per settimane senza mangiare e per alcuni giorni senza bere, ma è impossibile vivere senza respirare.

La respirazione è uno dei principali fattori di regolazione generale dell’organismo: Respirando si produce direttamente ossigeno, indispensabile per produrre energia e aumentare la vitalità della persona; dalla respirazione dipende la qualità dell’attenzione e della cognizione; anche la qualità delle nostre emozioni e la capacità di esprimerle apertamente è direttamente legata alla respirazione.

Della respirazione si parla molto ma in maniera troppo spesso generica e incredibilmente contraddittoria. C’è chi dice che vada forzata, e chi invece dice di no, chi dice che bisogna sempre respirare con il naso e mai con la bocca, e chi afferma il contrario, c’è chi è convinto che per lavorare sulla respirazione ci sia sempre bisogno di prolungare l’espirazione, mentre altri dicono di trattenerla, etc.

Grazie agli studi e alle ricerche effettuate negli ultimi anni, è finalmente chiaro, invece, che ogni tipo di respirazione è funzionale a uno scopo e il soggetto, se non sono intervenute alterazioni nel suo funzionamento, tende ad assumere automaticamente quella più adatta alla situazione del momento.

Le principali tipologie di respirazione che l’essere umano utilizza, sono due:

1) La respirazione toracica

2) La respirazione diaframmatica