NEWS!! NUOVO PERCORSO PER CONOSCERE E LIBERARSI DALLA DIPENDENZA AFFETTIVA

 

A BARLETTA E MATERA.

LE ISCRIZIONI SONO APERTE

“ Datevi il vostro cuore, ma non lo date in custodia uno dell'altro. Perché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori. E state insieme ma non troppo vicini: poichè le colonne del tempio sono distanziate e la quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro". Di Kalhlil Gibran su " Il Matrimonio " raccolta in " Il Profeta ", ed. Newton Compton

La persona affettivamente dipendente potrebbe non aver vissuto o non ha avvertito, l’amore familiare nell’infanzia e da adulto lo ricerca nelle relazioni con gli altri. Il suo benessere può dipendere unicamente nel cercare affetto nella presenza dell’Altro, che sia un Altro da salvare o da cui essere salvati.

Lo scopo della relazione è, quindi, che l’altra persona colmi il proprio vuoto interiore, vissuta o sentita, nell’infanzia.

L’autonomia affettiva, invece, rende responsabili della propria felicità  e ciò, a volte, spaventa: quando non si ha fiducia in sè, essere artefici del proprio benessere, della propria vita può diventare una chimera.

La persona AFFETTIVAMENTE DIPENDENTE può mostrare il proprio vuoto interiore in due forme opposte ma al contempo reciproche:  1)“Io sono responsabile della felicità dell’altro e lo salverò, gli sarò accanto , lo sorreggerò” (è il modoanche per controllare l'altro e per avere una parvenza di sicurezza) oppure 2) “L’altro è responsabile della mia felicità, non sono nulla senza di lui, non sono capace  di fare nulla e la sua presenza per me è fonte di sicurezza”.

Queste due forme di dipendenza condividono la stessa speranza di trovare nell’Altro la considerazione di sè, sentirsi importane ed esistere

In ambo le situazioni va comunque ad inserirsi la figura dell’altra persona, molto spesso un MANIPOLATORE AFFETTIVO, che finisce con il plasmare la vita del partner svuotandolo di ogni desiderio e bisogno, come in un atto di sadismo e masochismo, di fronte al quale, chi subisce, non riesce ad opporsi  per la scarsa fiducia in sé e nelle proprie capacità

ARGOMENTI TRATTATI

Comprendere la dipendenza affetiva e riconoscerla: origini, schemi, fattori di mantenimento

Riconoscere i comportamenti manipolativi dell’Altro

Consapevolezza dei propri bisogni affettivi e loro espressione

OBIETTIVI

Riconoscere la dipendenza affettiva e i comportamenti manipolativi dell’Altro

Riconoscere i propri schemi relazionali disfunzionali  e le loro modalità di attivazione ( abbandono, dipendenza, deprivazione emotiva etc..)

Comprendere ed imparare ad esprimere i propri bisogni, con particolare riferimento ai contesti di coppia

Apprendere strategie per un rapporto di coppia sano e soddisfacente

 

SEDE

Barletta. Via Achille Bruni, 17; Matera: Via Lupo Protospata, 48. Cell. 377 106 7469

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Verrà effettuato un colloquio conoscitivo per valutare l’effettiva corrispondenza tra le necessità espresse dalla persona e gli argomenti trattati durante il corso.

Per informazioni e costi contattare

la SEGRETERIA 377 106 7469

 Liberarsi dalla Dipendenza affettiva – gruppi e corsi a BARLETTA e MATERA

 Per verificare il proprio stato di salute, occorre rivolgersi sempre a professionisti  qualificati, i soli che possono stilare una diagnosi dopo aver visitato il paziente.