RIMBORSI MEDICI SPECIALISTI 1982-1991 - 1994-2006

DAL SITO CONSULCESI.

Rimborsi Medici Specialisti 1982-1991

265 milioni di euro già rimborsati a 4.700 medici!

 
News del 14/02/2013 - Una pioggia di Assegni in una Venezia baciata dal sole: 2,5 Mln per i nostri medici.
News del 11/02/2013 - Ordine dei medici di Roma sceglie Consulcesi anche per le Cause di Rimborso.
News del 20/01/2013 - Corte d'Appello di Roma sentenza n. 5775/12. Vinti 16 milioni.
News del 12/12/2012 - Tribunale di Roma sentenza n. 22331/12. Vinti 14 milioni.
News del 27/11/2012 - Tribunale di Genova sentenza n. 3671/12. Vinti 4 milioni.

 

  

Sei un medico iscritto agli anni di specializzazione dal 1982 al 1991?
Hai già ottenuto, come molti tuoi colleghi, gli oltre 100.000 euro?

  

No?! Allora informati subito.

Consulcesi è l'UNICA associazione in Italia che ha permesso la distribuzione di 265 milioni di euro a 4.700 medici. La serie inarrestabile di vittorie nei tribunali di tutta Italia non fa che confermare che la giurisprudenza è ormai consolidata e che le Cause sono la via giusta per ottenere quanto giustamente dovuto per gli anni di specializzazione.

La Direttiva Comunitaria del 1982 (82/76 CEE) e la Corte di Giustizia Europea (sentenze del 25/02/1999 e del 03/10/2000), hanno condannato l'Italia per non aver riconosciuto la giusta remunerazione ai medici che hanno iniziato a frequentare il corso di specializzazione tra gli anni 1982 -1991.

In Italia è stata recepita solo nel 1991, con il D.Lgs. 8 agosto 1991, n.257, che ha stabilito per gli specializzandi iscritti a partire dall'anno accademico 91/92 l'importo di Euro 11.103 per ogni anno di specializzazione. Nulla è stato riconosciuto in favore dei medici immatricolatisi alla specializzazione negli anni accademici che vanno dall'82/83 al 90/91.

Pensi che il diritto sia prescritto?

IL DIRITTO NON E' PRESCRITTO: lo afferma una recentissima sentenza della Corte di Appello di Genova, che ha stabilito: "Finchè una direttiva non è stata correttamente trasposta nel diritto nazionale, i singoli non sono in grado di avere piena conoscenza dei loro diritti. Solo la corretta trasposizione della direttiva porrà fine allo stato di incertezza giuridica necessaria per pretendere dai singoli che essi facciano valere i loro diritti". Conferma definitivamente che il diritto non è prescritto la Suprema Corte di Cassazione Civile che lo scorso febbraio ha stabilito che anche la legge finanziaria 2011 non si applica a quanto accaduto prima del 2012 e salva quindi tutti i rimborsi per i medici specializzandi.

RIMBORSI LAMPO IN SOLI 5 MESI: con la sentenza n. 759/2012 dell'8 maggio 2012 il Tribunale di Venezia ha riconosciuto 2,5 milioni di euro ai medici che hanno frequentato le scuole di specialità tra il 1982 e il 1991. La Presidenza del Consiglio paga a soli 5 mesi dalla sentenza stessa. Questa è la conferma della svolta anche dei tempi di erogazione effettiva. Si tratta di uno dei primi casi in cui una sentenza per tali questioni restituisce in tempi brevissimi una somma così consistente.

Sono già state raccolte in tutta Italia 30.000 sottoscrizioni.

Aderisci anche Tu alla causa, non perdere altro tempo ed aiutaci a diffondere la notizia!

 


 

DAL 1994 AL 2006

 

News del 14/02/2013 - Una pioggia di Assegni in una Venezia baciata dal sole: 2,5 Mln per i nostri medici.
News del 11/02/2013 - Ordine dei medici di Roma sceglie Consulcesi anche per le Cause di Rimborso.
News del 20/01/2013 - Corte d'Appello di Roma sentenza n. 5775/12. Vinti 16 milioni.
News del 12/12/2012 - Tribunale di Roma sentenza n. 22331/12. Vinti 14 milioni.
News del 27/11/2012 - Tribunale di Genova sentenza n. 3671/12. Vinti 4 milioni.

 


Record di Rimborsi Lampo: Dopo solo 5 mesi la Presidenza del Consiglio dei Ministri eroga il rimborso.
La sentenza n. 759/2012 risale all'8 maggio, quindi dopo neanche 5 mesi i camici bianchi potranno ottenere quanto loro dovuto, grazie a una decisione che ha imposto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ai Ministeri competenti il pagamento immediato. Si tratta di uno dei primi casi in cui una sentenza per tali questioni restituisce in tempi brevissimi una somma così consistente, a conferma non solo che il diritto dei professionisti sanitari che non hanno ricevuto le borse di studio durante le scuole di specialità non è prescritto, ma anche che il periodo di effettiva erogazione si sta facendo sempre più rapido.

 

Consulcesi è l'UNICA associazione in Italia che ha permesso la distribuzione di 265 milioni di euro a 4.700 medici. La serie inarrestabile di vittorie nei tribunali di tutta Italia non fa che confermare che la giurisprudenza è ormai consolidata e che le Cause sono la via giusta per ottenere quanto giustamente dovuto per gli anni di specializzazione.

 

A decorrere dall'anno accademico 2006-2007, i medici specializzandi sono inquadrati con un contratto di formazione specialistica e percepiscono dalle Università una retribuzione, vera e propria, di circa 25.000,00 Euro per ogni anno di corso, nonchè il pagamento di tutti gli oneri contributivi ai fini previdenziali e la copertura assicurativa dei rischi professionali e degli infortuni.

 

Tali diritti, tuttavia, erano stati già riconosciuti sin dal 1999 con il Decreto Legislativo 17 agosto 1999 n. 368, la cui attuazione, però, è rimasta sospesa sino al 2006.

 

I medici che hanno frequentato il loro corso di specializzazione prima del 2006 hanno ingiustamente percepito solamente una borsa di studio di appena 11.000,00 Euro annui lordi, senza alcun diritto a ferie, pensione, maternità e malattie, con il divieto di svolgere ogni altro lavoro e senza precise garanzie sulla qualità della formazione specialistica.

 

Per porre fine a tale ingiustizia ed ottenere le differenze retributive dal 1994 ad oggi (potenzialmente oltre 90.000,00 Euro), il contratto di formazione e tutte le relative prestazioni previdenziali è possibile presentare ricorso al Tribunale Civile di Roma.
Video
 
Le video testimonianze34 milioni di Euro già nelle tasche di 1.050 medici: leggi alcune testimonianze.
Per informazioni sulle concrete possibilità di ricevere anche Tu il rimborso e conoscere i fantastici vantaggi dei soci chiama il nostro Numero Verde 800-122777.